ETRO COLLEZIONE PRIMAVERA ESTATE 2019 “PACIFIC ZEN”

Dalla California, alle isole Pacifiche fino al Giappone, la donna Etro questa stagione affronta un viaggio immaginifico attraverso le immense acque dell’oceano per approdare sull’arcipelago Paisley, un paradiso costiero che richiama L’isola che non c’è. Veronica Etro presenta una viaggiatrice dallo spirito globetrotter con la vocazione al vivere all’aria aperta e in continuo contatto con la natura. I codici stilistici di Etro come il Paisley, il patchwork e la leggerezza degli abiti sono mescolati con le stampe floreali dei kimoni giapponesi, delle camicie hawaiiane e dai rimandi allo stile “bohèmian tribe” di Venice Beach. I materiali questa stagione sono stati pensati per una donna in continuo movimento, pur mantenendo il loro aspetto alto e sofisticato. Jeans da lavoro e lunghe vestaglie in denim versione patchwork, si alternano a mini abiti in maglia aderente che si travestono in mute da sub, da non confondere con il vero neoprene utilizzato su giacche bolero colorate. L’uncinetto ed il macramé, di ispirazione artigianale, creano abiti e maglieria patchwork. Il cotone ricamato di pantaloni e camicie abbinati, è lavorato in modo così raffinato da sembrare pizzo, mentre le vestaglie kimono sono trapuntate e i caban a maniche corte in cotone e spugna. I caratteristici abiti in crêpe de chine, in georgette e seta pekin sono un mix di pattern. Arricchiscono la collezione motivi patchwork, orli in rafia, ricami delicati e nastri fantasia a contrasto. A partire dalle tinte sature del blu indaco e del corallo, la collezione si fonde in un tripudio di colori di agrumi pallidi – limone, lime, mandarino, pompelmo – per poi virare al bianco e nero e al color crema. Le stampe sono a motivi fuori scala Paisley scoloriti in technicolor, ritagli cut-out ispirati a Matisse, calligrafie giapponesi, fiori tropicali e motivi a bandana. Scene di tramonti tropicali – un omaggio alle stampe hawaiiane floreali – si trovano su camicie e pantaloni di seta o ricamati su mini abiti. Le silhouette sono leggere e fluide, pur mantenendo la struttura. Giacche in stile judo sono allacciate in vita da cinture impunturate. Abiti di seta svolazzanti sono rifiniti con organiche coulisse al polso e in vita per una maggiore comodità. I pantaloni sono ampi e morbidi; i caftani fluttuanti volteggiano sul corpo e morbidi tailleurs in seta shantung danno un tocco glamour anni ‘70. La donna Etro questa stagione indossa un grande cappello in cotone a tesa larga con la sovrapposizione di una rete in tono, accompagnato dall’inseparabile tavola da surf o da skate in fantasia Paisley e dalle sneaker in stile sub, indossati anche dalle surfiste internazionali Victoria Vergara, tra le prime dieci al mondo e Maribel Koucke. I suoi gioielli provengono dal mare: conchiglie naturali impreziosite da cristalli e da perle. L’iconica borsa Rainbow è in versione patchwork o personalizzata e ricamata con una banda centrale, mentre le borse morbide a sacchetto hanno chiusure in corda e grandi tracolle. Sandali infradito trapuntati, di ispirazione giapponese, come nuove lussuose flip-flop ed ampie cinture Obi completano il look, un’ode a tutte le donne ispirate dalle onde del mare.

Le vacanze sono finite da poco, certo  che però guardare queste meraviglie sartoriali e pensare che siamo in autunno, mi viene una nostalgia pazzesca! Se l’articolo è stato di vostro gradimento, condividetelo su tutti i social, lasciate un commento per farmi conoscere la vostra opinione sulla sfilata, per maggiori dettagli, visitate il sito Etro, per ulteriori info, compilate il form di fianco, noi come sempre, ci vediamo alla prossima….. See you soon dalle Fashioniste di Nozziamoci Magazine!

Click on the background to close