CONVERSE, UNA SCARPA DIVENTATA LEGGENDA!

Alzi la mano chi di voi non ha mai posseduto un paio di Converse! Conosco la risposta, nessuno! Ancora oggi, continuano ad essere delle straordinarie icone di stile, non solo legate al mondo dello sport, ma osannate dalle persone di tutto il mondo, indossate egregiamente sotto ogni tipo di outfit, ma soprattutto a mio avviso, sono state le scarpe che hanno livellato tutti i ceti sociali, indifferentemente dall’appartenenza, perchè non erano le scarpe “dei ricchi” ma erano quelle di tutti! Un’altra cosa importante, è che secondo me, non esiste una vera e propria stagione per indossarle, per quanto mi riguarda, le ho indossate tutto l’anno e ogni volta che ne cambiavo un paio, era una tragedia, quasi come se dovessi rinunciare a qualcosa di preziosissimo e anche se il giorno stesso ne compravo un paio nuovo, c’era comunque quella sensazione di aver dato via le migliori! Ok per i tacchi, le ballerine, gli stivali, ma c’è bisogno anche di essere più easy e cosa c’è di meglio che indossare un bel paio di Converse? Nulla! Ma se vi chiedessi, conoscete la vera storia di queste icone? Oggi ho deciso di raccontarvela, sono certa che colmerò anche questa vostra curiosità, allo stesso modo di come ho fatto io con la mia! Prima di cominciare però, è bene sottolineare che online, di versioni, ne ho trovate più di una e confrontandole le ho trovate tutte diverse, ma alla fine, ho scelto quella che più è stata selezionata, vale a dire, quella che viene tramandata più di tutte le altre. La Converse Ruberr Shoe Company nasce nel 1908, in una cittadina del Massachusetts per opera di Marquis M. Converse, un manager trentenne del posto. L’azienda inizialmente produce galosce e altri modelli di calzature in gomma per uomo, donna e bambino. Dopo alcuni anni Mr. Converse capisce che il giro d’affari dell’azienda va ampliato, cerca così di sfruttare la popolarità che il basket stava guadagnando nei primi anni Dieci. Mette a punto una scarpa adatta a questo sport, che tutti i cestisti professionisti avrebbero potuto utilizzare in campo. Nel 1917 nasce la prima Converse All Stars: una sneaker leggera, con una suola di gomma nera molto spessa e la struttura in tela nera che arrivava fin sopra il malleolo, in modo da poterlo proteggere ma, nonostante le ricerche effettuate e il design confortevole per i giocatori di basket, le vendite procedono a rilento. La svolta arriva negli anni 20, con l’entrata in scena di Charles “Chuck” Taylor, un giocatore dell’Akron Firestones, diventato un fan delle Converse ai tempi del liceo che era così convinto del prodotto da decidere di unirsi al team di vendita per pubblicizzarle, cercando nel contempo di promuovere il gioco del basket, suggerendo, inoltre, delle modifiche che avrebbero migliorato la scarpa. Nel 1923 Charles si guadagna il titolo di ambasciatore del basket e vede il suo nome aggiungersi al marchio con la stella a cinque punte: nasce la Converse Chuck Taylor All Star. La sua attività interna alla Converse è notevole: nel 1922, infatti, propone di creare un annuario ( il “Converse Basketball Yearbook” pubblicato sino al 1983 ) che raccogliesse foto e interviste di giocatori di basket che indossavano le ormai note scarpe, sfruttando l’ annuario come un potente mezzo di pubblicità per l’azienda. Negli anni Trenta Taylor disegna il nuovo modello di All Star per le Olimpiadi del 1936: completamente bianca, con le rifiniture in rosso e blu, ricorda la bandiera americana e diventa la scarpa ufficiale dei giochi olimpici, fino al 1968 guadagnando in poco tempo la stessa popolarità del primo modello. E’ in questo periodo che James Dean si fa fotografare indossando dei jeans, una maglietta e un paio di Converse bianche!Passa un decennio e nel 1957 arriva sul mercato la nuovissima All Star Low Cut, bassa si propone come alternativa alla classia High Top…ma gli anni Settanta, in concomitanza con il boom economico, danno vita a numerosi altri brand, tra cui quelli che diventeranno poi dei colossi del settore, come Adidas e Nike, che lanciano sul mercato modelli più colorati, comodi e innovativi (con cuscinetti e celle d’aria): molti atleti abbandonano, quindi, le storiche All Stars e iniziando ad indossare questi nuovi modelli. Ma anche in questa occasione, il risvolto per Coverse è sorprendente: le “Chucks” diventano da quel momento le scarpe preferite dei ragazzi perché simbolo di una controcultura nascente. Anche moltissimi musicisti iniziano a portarle, contribuendo ad incrementare la loro popolarità Comode, dal design unico e poco costose, le All Stars iniziano così una loro seconda Età dell’Oro, fino agli anni ’70 che ne segnano il declino a causa di pessime decisioni aziendali, mancanza di fondi da investire in tecnologia e marketing e forse un po’ di sfortuna…e nel Luglio del 2003 la Converse, dovendosi piegare alla logica del mercato, accetta l’offerta economica della Nike che l’ha acquisita per 305 milioni di dollari. Ad oggi si calcola che siano state vendute più di 800 milioni di Chuck Taylor e che ancora se ne vendano migliaia ogni settimana. E benchè siano numerose le alternative immesse sul mercato, nuovi colori, tessuti e modelli (sempre comunque chiaramente riconducibili al modello orginale), i modelli white e black restano i preferiti di sempre! Che ne dite?  A me personalmente, ha emozionato tantissimo! Storia a parte, ci tengo a ricordare una cerimonia di qualche anno fa a cui partecipai da invitata, la coppia, due miei carissimi amici, varcarono la soglia della chiesa, con ai piedi delle Converse classiche, nere e bianche, i testimoni e i familiari, quelle gialle e bianche, fu qualcosa di davvero originale e fuori dal comune, con non poche critiche da parte dei soliti lamentosi, ma a me, divertì davvero tanto! 



Provo sempre una certa emozione, quando rileggo questa storia, perchè infondo pensateci bene, parte della nostra vita, è legata a loro e se torniamo indietro con la mente, quanti ricordi, quante situazioni, quanta spensieratezza, ma soprattutto, quanto eravamo ragazzini! Pensieri a parte, vi consiglio di fare un salto sul sito, cliccando su questo link diretto: Converse, così da poter ammirare tutte le novità e procedere al vostro shopping online! Se l’articolo è stato di vostro gradimento, condividetelo su tutti i social, lasciatemi un messaggio per farmi conoscere la vostra opinione, noi ci vediamo alla prossima!

Leave a Reply
Your email address will not be published. *

Click on the background to close